Quanto costa ristrutturare casa?

ristrutturazione casa costo

Quando arriva il momento di pensare ad una ristrutturazione casa non è mai semplice. Sia che si tratti di un ritocco, sia che si tratti di una ristrutturazione completa; abbiamo sempre l’impressione di essere sommersi da costi ed incognite su esatte tempistiche e procedure idonee.

 

Prima di procedere con eventuali ristrutturazioni o con piccole manutenzioni è opportuno consultare un professionista che saprà certamente rispondere ad ogni vostra domanda circa la fattibilità tecnica, strutturale e normativa.

Pertanto, prima di procedere, è meglio porre al professionista tutte le domande necessarie per avere un quadro completo riguardo la valutazione della convenienza energetica, fiscale, economica ecc.

Le spese più ingenti riguardano generalmente l’impiantistica e la possibilità di installare in casa propria delle soluzioni più comode e sicure e sicuramente a risparmio energetico.

 

Le agevolazioni fiscali sembrano aver incrementato la volontà degli italiani di investire in opere di ristrutturazione, beneficiando di tutti gli incentivi fiscali messi a disposizione dalle vigenti normative. Vedi anche: Agevolazioni Fiscali 2017 che ancora per quest’anno sono previsti in misura del 50% sulle spese di ristrutturazione e 65% sulle spese per la riqualificazione energetica.

Diventa difficile stabilire delle tempistiche, seppur approssimative, di una ristrutturazione di casa. Così come è difficile stimare a priori un costo di ristrutturazione che può partire da 200 euro al mq, fino ad arrivare a cifre molto più alte a seconda di molteplici variabili implicate nell’intervento.

Ecco alcuni step necessari per poter procedere con una ristrutturazione casa:

  • Ricerca di un esperto professionista del settore
  • Stabilire delle priorità sui lavori da fare
  • Distribuire il budget a disposizione tra gli interventi necessari
  • Selezionare delle imprese edili, in base al costo ed alle esperienze di quest’ultime
  • Inoltrare documentazione per ottenere tutti i titoli edilizi necessari per poter procedere col gli interventi
  • Seguire quotidianamente il procedere dei lavoro
  • Richiedere ed ottenere le certificazioni sui lavori eseguiti
  • Effettuare un aggiornamento catastale se necessario.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*